Sveva Angeletti \ Fotografia \ 2016

Castello di Rivara \ Museo d’arte contemporanea

Equinozio d’autunno 24.09.2016

Cari lettori, visitatori, amici. Vi giuro su chiunque vogliate io giuri, che non mi è mai capitato di incontrare un’opera capace di ammutolirmi come “Fotografia”. Dopo giorni e giorni di lavoro e analisi, di cento frasi e parole scritte, tre si sono legate indissolubilmente in un titolo che continuo a ripetermi come la preghiera di un rosario laico: Carne, Corpo e Spirito Santo. Davanti all’opera sembra di assistere alla rivelazione di un mistero, svelato con la disarmante semplicità dei messaggi più potenti. Qualsiasi spiegazione, analisi o interpretazione ulteriore snaturerebbe l’opera, la inquinerebbe. Quindi farò ciò che penso sia giusto fare, ovvero annullarmi, sottrarre la critica all’intervento critico, ridurla al solo scheletro, all’essenzialità di un titolo che ha il sapore di un consiglio fraterno. Carne, Corpo e Spirito Santo.

Giovanni Damiani